Notice: Undefined index: parchi in /home/lorenzo1977/public_html/CMS/lib/functions.php on line 15

Notice: Undefined index: parchi in /home/lorenzo1977/public_html/CMS/lib/functions.php on line 19

Parchi Naturali Regionali Umbri

Cuore verde d'Italia, terra dagli scorci paesaggistici indimenticabili, dove il clima mite, la presenza di dolci e verdi colline, di monti, di boschi e di valli, e il susseguirsi di piccoli paesi e incantevoli rocche di impronta medievale, ne fanno una delle regioni più suggestive e spettacolari del territorio italiano. Un vero e proprio paradiso tutto da scoprire che presenta un equilibrio tra uomo e ambiente. Equilibrio cercato e voluto anche attraverso il composito sistema dei Parchi Naturali della Regione Umbria del quale fanno parte il Parco del Monte Subasio, il Parco del Monte Cucco, il Parco di Colfiorito, il Parco fluviale del Nera, il Parco fluviale del Tevere e il Parco del Trasimeno.

Il parco di Monte Cucco

Parco del Monte Cucco

Sistema montano appenninico su cui svetta il Monte Cucco (m. 1566) il cui versante umbro scende fino alla via Flaminia, di cui sono conservate importanti testimonianze del percorso romano. E' "il ventre degli Appennini" con un complesso sistema ipogeo, fenomeni di carsismo, acque sotterranee i cui punti di risorgiva alimentano acquedotti civili, fonti minerali e confluiscono nel fiume Sentino. Abbondanti i fossili, i boschi intatti. E' il Parco dello sport in montagna: il volo a vela, la speleologia, lo sci di fondo.

Parco Monte Subasio

L'ambiente "mistico" al centro della Valle Umbra, sede del francescanesimo. Il Monte separa e insieme collega, come cornice naturale, i centri storici di Assisi, Spello e Nocera Umbra quale elemento unificante del paesaggio. Storia, natura e cultura si fondono nel Subasio ed Assisi, il cui nucleo storico è nel Parco, ne costituisce la porta naturale.

Parco del Trasimeno

Quadro lacustre e collinare con le attività antropiche che gli sono proprie ed insieme insostituibile zona di sosta per l'avifauna migratoria e sede vitale di importanti specie ittiche. E' il paesaggio storico inconfondibile riprodotto nelle tavole di tanti maestri pittori del secolo XV. Il suo delicato equilibrio idrologico e biologico ha imposto l'intervento da sempre di salvaguardia dell'uomo, necessario, ancora oggi, per la salvezza della risorsa.

Parco di Colfiorito

Uno sterminato altopiano con al centro elementi di eccezionale valore: la palude omonima che raccoglie rare specie floristiche e vegetazionali e che ospita uccelli acquatici, gasteropodi e anfibi; il monte orve ed il suo castelliere preistorico; le testimonianze archeologiche della città romana di Plestia. Il paesaggio intatto dei piani carsici e dei colli è quello, immutato della storia delle civiltà agricolo-pastorali dell'Appennino.

Parco fluviale del Nera

E' il parco delle acque: i fiumi Velino e Nera, il lago, la cascata delle Marmore, le grandi centrali idroelettriche per le acciaierie di Terni. Lungo la valle fluviale i piccoli centri fortificati: Arrone, Ferentillo, Montefranco; i monasteri, le torri di guardia. Più a monte, sopra il "Salto del Cieco" vola l'aquila reale. E' il parco dello sport delle acque: il canottaggio, il rafting, la canoa.
E' il parco dell'arrampicata libera: le rocce naturali, la grande palestra artificiale.

Parco fluviale del Tevere

Il Fiume grande, con la sua storia. Nel medio corso il colle di Todi. Di seguito: la gola del Forello, le rocche orvietane di Prodo e Titignano. Poi i Laghi di Corbara e di Alviano, insostituibile quest'ultimo quale località di riparo per la fauna ornitologica stanziale e migratoria.
Intorno grandi boschi intatti di querce e lecci e prossime al fiume le testimonianze archeologiche degli umbri, degli etruschi, dei romani; i castelli, o i loro ruderi, appartenuti ai condottieri di ventura.

Il parco fluviale del NeraIl parco di ColfioritoIl parco fluviale di TevereIl parco di Trasimeno